lunedì, 29 Novembre 2021

Trenitalia, da oggi vita ancora più dura per evasori

Multe raddoppiate nella seconda tranche della campagna anti-evasione

Al via da oggi in Sicilia il secondo round della campagna anti evasione messa a punto dalle Ferrovie dello Stato. Nell’Isola nel primo semestre di quest’anno i controlli straordinari hanno evidenziato un tasso medio di evasione pari all’1,5 % sui viaggiatori controllati a terra e del 3% a bordo treno. Oggi, intanto, entrano in vigore le nuove sanzioni previste da Trenitalia per chi viaggia senza biglietto, con biglietto non convalidato o contraffatto. Sui treni regionali in Sicilia si applicherà la disciplina di Trenitalia, valida anche per i treni a lunga percorrenza, che prevede il raddoppio da 25 a 50 euro di multa. L’attività, concordata con le Associazioni dei Pendolari e dei Consumatori che hanno aderito ad un relativo Comitato di Monitoraggio e Garanzia, farà tesoro dell’esperienza del primo semestre di campagna e si concentrerà soprattutto dove sono stati finora riscontrati i picchi più elevati di evasione. I risultati dell’attività antievasione saranno oggetto, ogni mese, di un dettagliato report inviato a Regione, Provincia, Comuni, associazioni di consumatori e pendolari, organizzazioni sindacali. L’attività antievasione prevede anche speciali giornate di controlli che vedranno coinvolti dirigenti, quadri e personale degli Uffici della Direzione Regionale siciliana.

News Correlate