giovedì, 28 Gennaio 2021

Turismo sostenibile di lusso, Revive organizza roadshow in 4 tappe

In Sicilia è possibile pensare e “progettare” un turismo che guardi ai territori, alla loro natura e alla loro vocazione. Un turismo sostenibile che dia la possibilità ad albergatori e viaggiatori di realizzare l’incontro fra domanda e offerta in strutture in cui architettura, spazi e ambiente siano armonizzati in un “unicum” assolutamente originale e innovativo.

Per pensare e progettare in grande, Revive start up innovativa siciliana nel campo dei servizi avanzati di progettazione sostenibile nei settori dell’architettura, dell’ingegneria e delle costruzioni, ha aperto un dialogo in primis proprio con gli albergatori. E lo fa con un Roadshow organizzato insieme a Federalberghi in 4 tappe: Catania, Taormina, Agrigento, Trapani. Quattro tappe fondamentali, nel corso delle quali Revive presenterà il suo modello di innovazione e il Progetto-Pilota Valderice finalizzato allo sviluppo e diffusione in Sicilia di un nuovo sistema di ospitalità sostenibile per il Mediterraneo.

Si comincia da Catania e dal suo territorio, sabato 23 febbraio, a partire dalle 9.30 al Grand Hotel Baia Verde di Aci Castello. All’incontro, oltre all’ideatrice e fondatrice di Revive, Daniela Guarneri (nella foto), partecipano, fra gli altri, l’assessore regionale del Turismo, Sandro Pappalardo, il presidente di Federalberghi Sicilia Nico Torrisi, il presidente di Confcommercio Sicilia Francesco Picarella, Paolo Gobbetti (sezione Ospitalità Revive), Antonino Cellura (GBC Italia-Chapter Sicilia), Riccardo Perego (amministratore delegato One Team), Paolo Inglese (Dipartimento di Scienze Forestali e Agrarie dell’Università di Palermo).

Venerdì 1 marzo Revive si sposterà a Taormina. Quindi, venerdì 22 marzo, sarà la volta di Agrigento e infine, sabato 29 marzo il roadshow si concluderà a Trapani.

Revive è rivolto al settore del turismo sostenibile di lusso, per offrire nuove soluzioni per l’economia del territorio destinate a un’ospitalità di qualità, muovendo dalla volontà di diffondere innovazione per le nuove costruzioni e per gli interventi di recupero e riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare esistente: innovazioni che fanno del Progetto-Pilota Valderice il primo prototipo di sperimentazione e applicazione concreta di questo nuovo modello di ospitalità.

“Il roadshow che terremo in giro per la Sicilia sarà l’occasione per lanciare Revive su base regionale – sottolinea Daniela Guarneri – e la collaborazione con Federalberghi è una conferma del nostro progetto che si rivolge in via privilegiata al sistema dell’edilizia più direttamente collegato alle strutture ricettive. Questo può avvenire mediante un’ospitalità attenta all’ambiente, a partire dalla centralità di un modello di “edificio attivo”, manufatto di nuova concezione, progettato e costruito per il connubio Ospite-Ambiente, frutto dell’adozione di processi informatizzati del Building Information Modelling (BIM), con l’obiettivo di ripristinare il naturale equilibrio tra l’uomo e il territorio”.

News Correlate