TESTMSL

Firenze, al via processo per truffa ad agente di viaggio. Adv parti civili

Ha preso il via a Firenze il processo per truffa e appropriazione indebita ad una fiorentina, collaboratrice di adv per le quali promuoveva e organizzava le trasferte.

Vittime dirette le stesse adv a cui l’imputata si era proposta per organizzare i viaggi e che invece, in almeno un caso, hanno perfino dovuto chiudere i battenti per il danno economico e di immagine subito. Tra gli episodi contestati dal pm Gianni Tei c’è quello relativo a un viaggio aziendale in Spagna di una società fiorentina che aveva commissionato la trasferta per 272 persone.
L’imputata è accusata di aver usato la carta di credito aziendale per finalità personali e di aver procurato un danno, anche per spese impreviste che l’agenzia si trovò a sostenere, per un totale di 71.620 euro.
In altri casi ometteva di provvedere all’acquisto, per i clienti, dei biglietti di viaggio e al pagamento degli alberghi. Da una cliente diretta in Africa, a Marrakech, si fece dare soldi per 3 biglietti aerei e i bagagli ma al pm risulta che non furono mai prenotati e pagati i trasporti aerei. Tra i vari episodi contestati, per un biglietto aereo per Santo Domingo si fece dare i soldi, ma il cliente non ricevette il titolo di viaggio: l’imputata avrebbe detto che il volo era stato cancellato, cosa non vera, e comunque non restituì i soldi.
La difesa ha chiesto al giudice il processo con rito abbreviato e la riunione del fascicolo con un altro che la vede indagata per fatti simili, mentre un’adv ha chiesto di costituirsi parte civile. Prossima udienza l’11 aprile.

News Correlate