domenica, 29 Novembre 2020

Le Befane ‘alternative’ della Valle di Ledro e Garda Trentino

Le Befane sono pronte a invadere il Garda Trentino prima della riapertura della scuole. Per l’occasione arriveranno di giorno, non di notte come vorrebbe la tradizione, e quasi tutte a cavallo delle loro scope.

In Valle di Ledro, ad esempio, la simpatica vecchina da qualche anno si è messa al passo coi tempi e, appesa al chiodo la sua magica scopa, volteggia nel cielo a cavallo di un più tecnologico (ma pur sempre ecologico) parapendio.

Merito di un piccolo gruppo di parapendisti che ogni anno, all’Epifania, si calano nei panni befaneschi lanciandosi in volo dall’alto dei prati di Trat (1.500 m) per atterrare in località Il Ciuco, dietro al paese di Lenzumo, in Val Concei. La discesa comincerà il 6 gennaio alle 13.30 e, una volta concluso l’atterraggio, le befane distribuiranno dolcetti o carbone a tutti i bambini, mentre l’associazione pro loco provvederà a bevande calde e pandoro. A disposizione dei bimbi ci sarà anche una carrozza con cavallo.

Stile diverso per la Befana di Riva Del Garda, che non compare più dal cielo, ma dall’acqua. L’edizione 2015 della ‘Befana subacquea’ è organizzata dal Comitato Befana Subacquea Onlus con la collaborazione del locale gruppo di sommozzatori e si svolge dal 4 al 6 di gennaio tra piazza Tre Novembre e Piazza Garibaldi fino all’arrivo della befana alle 1445 del 6 gennaio. Tre giorni di festa con distribuzione di dolci e regali per i bambini, musica e bancarelle per i più grandi.

www.vallediledro.com

www.gardatrentino.it/inverno

 

 

News Correlate