Crescono le prenotazioni sul portale Booking Alto Adige

Booking Alto Adige si pone sempre più come punto di riferimento per le vacanze in Alto Adige e, infatti, ha registrato un aumento del 30% nei pernottamenti.

La fiducia gioca un ruolo fondamentale nelle prenotazioni di viaggio online. Nel corso del 2016, il numero di utenti che ha deciso di affidarsi al portale ‘Booking Alto Adige’ è cresciuto costantemente, con un punteggio di soddisfazione di 9,2 punti su 10. In totale, 60.000 ospiti (contro i 46.000 del 2015) hanno prenotato la loro vacanza in Alto Adige tramite il sistema di prenotazione dell’HGV. La scelta comprende oltre 2.000 strutture, tra cui hotel, appartamenti, B&B, pensioni, cascine e campeggi, elencati sul sito https://www.bookingaltoadige.com/.

“Sulla nostra piattaforma, un ospite può trovare l’alloggio desiderato, dal più semplice al più esclusivo”, spiega Manfred Pinzger, presidente dell’HGV.

Nel 2016, attraverso Booking Alto Adige, sono stati prenotati oltre 260.000 pernottamenti, con un aumento del 30% rispetto al 2015. La durata media di soggiorno si è allungata (da 3,58 a 3,77 notti) e il prezzo medio di prenotazione è aumentato (da 771 euro a 980 euro).
Nel 2016, i luoghi di soggiorno preferiti dagli utenti italiani sono stati Merano e dintorni, l’Alta Pusteria e la Valle Isarco (con il 15% delle prenotazioni ciascuna), seguiti da Plan de Corones (12%), la Val Gardena (11%) e l’Alpe di Siusi (10%).

“I risultati soddisfacenti mostrano non solo uno sviluppo significativo del turismo in Alto Adige, ma anche il potenziale del nostro portale di prenotazione online – aggiunge Pinzger – La completa trasparenza dei costi, le giuste condizioni di prenotazione e la nostra conoscenza della regione e delle strutture ricettive rappresentano il valore aggiunto per i nostri utenti”.  

News Correlate