martedì, 25 Giugno 2024

Umbria Jazz 2023, sarà Bob Dylan ad aprire la 50^ edizione

“Un programma straordinario a suggello di un grande festival che riveste un ruolo fondamentale per la cultura, il turismo e l’economia della regione. Tutto fa presagire che per l’edizione di quest’anno di Umbria Jazz, in cui ricorre il cinquantennale dalla fondazione, ci potrebbe essere un flusso intorno alle 500mila persone ed in questo caso potremo dire di aver fatto la nostra parte”, lo ha affermato la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, durante un incontro con il presidente della Fondazione Umbria Jazz, Gian Luca Laurenzi, e al direttore artistico di Umbria Jazz, Carlo Pagnotta.
Oltre all’annuncio che sarà il cantautore e Premio Nobel per la letteratura Bob Dylan ad aprire il festival il 7 luglio, in
programma l’8 luglio ci sarà anche il Piano solo di Stefano Bollani e Kyle Eastwood in ‘Eastwood Symphonic’ con l’Umbria Jazz Orchestra (con l’esecuzione di diverse colonne sonore dei film girati dal padre Clint) ma anche Somi ed Herbie Hancock (9 luglio), con il ritorno quindi al festival anche di quello che è considerato una vera icona della musica degli ultimi sei decenni, non solo del jazz. Il programma completo verrà annunciato a fine mese.
“Una edizione così non si è mai vista – ha affermato Laurenzi ringraziando la presidente Tesei – Sono già stati venduti oltre 11mila biglietti per i sette dei dieci concerti al Santa Giuliana finora in prevendita e ci sono tutte le condizioni per superare i risultati dell’edizione del 2019, che è stata una edizione record”.
Tornando a Dylan, Pagnotta ha poi ricordato che l’accordo è stato chiuso a un costo di 400mila euro e che il contratto è stato firmato nelle scorse ore. I biglietti saranno in vendita dal 18 marzo su Ticketone (e il 17 in esclusiva su Virginradio.it). A disposizione dovrebbero esserci poco più di cinquemila tagliandi. Su richiesta dell’artista, infine, anche il concerto di Perugia sarà un ‘Phone Free Show’: questo significa che i telefoni non saranno ammessi durante il concerto, con il divieto quindi di ogni ripresa audio, video e fotografica.

News Correlate