martedì, 28 Giugno 2022

Riapre il Castello di Thiene e tornano le passeggiate nel Giardino Romantico

Dal 2 maggio il Castello di Thiene riapre, con una speciale visita a tema curata da Veneto Segreto (su prenotazione, su turni: www.castellodithiene.com), ed è possibile tornare a passeggiare lungo la cedraia cinquecentesca che si presenta adorna di roseti in fiore.
Oggi la cura della dimora e del verde che la circonda è affidata agli ultimi eredi, ovvero la famiglia dei Conti Thiene: “se parliamo di verde, la prima scelta che abbiamo fatto per la tutela del parco – racconta Francesca di Thiene, comproprietaria della dimora storica – è stata quella di non utilizzare prodotti chimici per la cura di tutte le nostre piante ma solo prodotti naturali. In un periodo come questo, con la riscoperta della vita a contatto con la natura, riteniamo che abbracciare una scelta sostenibile sia la cosa più giusta da fare”.
Il parco romantico si sviluppa nella parte retrostante del Castello ed è attraversato dalla roggia, che veniva utilizzata per lavare, irrigare, abbeverare gli animali, per l’igiene personale e per stupire gli ospiti con giochi d’acqua; la roggia ha costituito una risorsa fondamentale per lo sviluppo urbano di Thiene consentendo l’installazione lungo le sue rive di numerose attività.
Da qui ci si sposta nella grande corte nobile antistante la villa per visitare le scuderie. Colonne in marmo rosso di Asiago, sovrastate da una serie di putti in pietra tenera di Vicenza, separano ben 32 poste.
Dall’ingresso della scuderia è possibile soffermarsi ad osservare la facciata del Castello: un disegno unico che richiama il tradizionale fontego veneziano, residenza e magazzino/luogo di commercio. L’ingresso al Castello avviene dall’ampio loggiato con cinque arcate e ai lati le due torri merlate caratterizzate dai caratteristici camini dei palazzi veneziani.
Per gruppi ridotti su prenotazione è possibile visitare anche le camere da letto dove sono conservati: cappelli, capi di abbigliamento, ombrelli e oggetti d’uso quotidiano; curiosa inoltre la raccolta di borsette, composta da 29 esemplari, dalla fine del XVIII secolo fino agli anni ’40.
Sempre su prenotazione per piccoli gruppi è possibile inoltre visitare il sotterraneo cinquecentesco che permetteva alla famiglia di raggiungere la Cappella gentilizia esterna alle mura senza passare dalla pubblica via.
Al Castello di Thiene è inoltre possibile soggiornare: l’esperienza di dormire in un’antica dimora con decori e arredi d’epoca è senza dubbio unica. Nel grande appartamento, al piano nobile del Castello, sono disponibili la Suite delle Magnolie, la Camera del Giardino Segreto, la Camera della Cedraia e la Camera del Camino. È possibile svegliarsi con una rigenerante lezione di yoga privata o partecipare alle lezioni aperte a tutti che solitamente si svolgono una volta alla settimana su prenotazione.
Il Castello fa parte di Adsi Associazione Dimore Storiche Italiane ed è anche parte delle Dimore Amiche del Veneto, una rete di sei famiglie, per sei straordinarie dimore venete impegnate in un attento storytelling sui valori di autenticità, accoglienza e unicità delle loro case.
Per visite al Parco e al Castello: prenotazione on-line con un click su castellodithiene.com.

 

News Correlate