mercoledì, 27 Maggio 2020
TESTMSL

Dodici enti uniti per il turismo religioso

Costituita l’associazione temporanea “Culto e cultura in Abruzzo”

Dodici enti locali fra Comuni, Province, Unioni di Comuni e Comunità montane hanno sottoscritto la costituzione dell’Associazione temporanea di scopo “Culto e cultura in Abruzzo”, che avrà il compito di promuovere e commercializzare la regione come terra dei pellegrini. A firmare lo statuto, dopo averlo approvato nei rispettivi consigli, sono stati le province di Pescara, Chieti e Teramo, i comuni di Lanciano, Sulmona, Ortona, Orsogna, Manoppello, Bucchianico e Casalbordino, l’Unione dei Comuni Città della Frentania e Costa dei Trabocchi e la Comunità montana Valle Roveto. “L’Abruzzo del turismo religioso sta crescendo e i dati lo dimostrano – dice Enzo Giammarino, presidente di In Fiera Srl – ora abbiamo programmato una serie di azioni professionali per consolidare i risultati raggiunti e per crescere in altri mercati, attività che faremo in co-marketing e nel solco della programmazione della regione”. La regione sarà presente anche al Josp Fest, la borsa internazionale del turismo religioso di Roma, dove presenterà il circuito”Sulla rotta delle reliquie” in partnership con le regioni spagnole di Galizia e Cantabria e quella francese di Midi Pyrenees.

News Correlate