Turismo sostenibile volano di rilancio dell’Abruzzo?

Annalisa De Luca, presidente Impresa Donna di Ascom Abruzzo, ha deciso di scommettere  sul turismo sostenibile come leva per il rilancio dell’Abruzzo. “L’Abruzzo è la regione più verde d’Europa, con oltre un terzo della sua superficie coperta da parchi e riserve ma, purtroppo, in fatto di sviluppo sostenibile, è indietro anni luce”, ha detto De Luca.

“In un recente viaggio a Copenaghen, nel 2014 eletta Capitale verde d’Europa – aggiunge – ho potuto constatare come il turismo responsabile ed eco sostenibile, possa essere volano armonico di crescita. Il turismo sostenibile può essere opportunità per ogni settore dell’economia: dall’agricoltura all’artigianato, al commercio. Rappresenta quindi – dice De Luca – uno strumento di riscoperta di luoghi che altrimenti rischierebbero l’abbandono. Basti pensare alle ferrovie dismesse: se fossero riattivate o trasformate in percorsi pedonali o ciclabili, come è anche in programma, potrebbero favorire il turismo in Abruzzo; così come la riqualificazione delle case cantoniere che potrebbero diventare ostelli, ciclo-officine o punti di ristoro. Nei prossimi anni – conclude – sarà fondamentale elaborare politiche che consentano di identificare e promuovere le aree naturalistiche, i beni culturali, musei, risorse naturali, strutture ricettive accessibili e percorsi di turismo responsabile, affinché si possa uscire da questa fase di stallo che perdura ormai da troppo tempo”.

News Correlate