lunedì, 28 Settembre 2020

E’ l’Abruzzo la star dell’ultimo film di Clooney

A settembre arriva The American girato dopo il terremoto

Uscirà nelle sale italiane a settembre ‘The American', pellicola con George Clooney e Violante Placido interamente girata tra le montagne e i paesi dell'Abruzzo, che nel film diventa, grazie alla sua bellezza aspra e poco nota, la vera superstar. Nell'inverno del 2008, la produzione aveva già scelto l'Abruzzo per girare questo thriller. L'Abruzzo, infatti, aveva stregato il regista, Anton Corbijn, il genio della fotografia rock diventato filmaker, "per il suo ambiente aspro, onesto, di un tipo che raramente vedi nei film". L'incontro decisivo tra lui e George Clooney, per una sinistra coincidenza, avviene proprio poche ore prima del sisma, e dopo qualche incertezza (il film doveva essere in parte girato proprio all'Aquila) la decisione unanime di produttori (tra cui Clooney) e regista di restare a girare, proprio per contribuire in qualche misura all'economia della regione. "L'idea originale era sempre legata all'Abruzzo – dice Corbijn -. E' un luogo perfetto, non è l'Italia turistica da cartolina, un po' cliché con Roma, Venezia e Firenze. Non volevamo essere i turisti con la macchina da presa".  

News Correlate