venerdì, 13 dicembre 2019

Sui binari di Scortone è tornato treno storico Transiberiana d’Italia

A Scontrone, dopo 2 anni, è tornato in attività il treno storico della Transiberiana d’Italia. Le carrozze d’epoca degli anni ’30 sono partite da Sulmona e, dopo le tappe intermedie di Cansano, Campo di Giove e Palena, nel primo pomeriggio hanno raggiunto la stazione di Alfedena-Scontrone con il ‘treno dei musei’.

Ad Alfedena, il programma ha visto la visita al museo archeologico ‘De Nino’, dove sono custoditi parte dei corredi tombali della necropoli sannitica di Campo Consolino. Tramite un collegamento bus-navetta, i passeggeri sono stati accompagnati presso il borgo di Scontrone, comune a 1.038 m di altezza inserito nella rete dei Borghi Autentici d’Italia.

Durante la sosta si sono potuti ammirare: il Centro di documentazione paleontologico Hoplitomeryx, che conserva reperti fossili rinvenuti nei primi anni Novanta a poca distanza dal centro abitato, il Museo della Montagna, che ospita le opere del Premio Patini, il Museo Internazionale della donna nell’arte, il Museo della Radio con la collezione privata di apparecchi d’epoca e la tipica Casa degli Appennini di Iadeva, che racconta la vita contadina di un tempo.

News Correlate