venerdì, 25 Settembre 2020

In 30 mila per ammirare il Presepe vivente nei Sassi

Ammontano a 30 mila le persone che da venerdì scorso hanno visitato la 6^ edizione del Presepe vivente nei Sassi di Matera. I picchi del Ponte dell’Immacolata sono stati registrati sabato, domenica e lunedì, con il centro storico e gli antichi rioni di tufo presi d’assalto da turisti, italiani e stranieri, giunti nella Capitale europea della cultura per il 2019.    

I dati sono stati resi noti dall’organizzatore del Presepe vivente, Luca Prisco (Matera Convention Bureau), il quale ha sottolineato “la piena soddisfazione che ci ripaga del grande sforzo organizzativo profuso con le realtà locali”.
Il Presepe è stato rappresentato da circa 400 figuranti su un percorso di 5 km tra il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso.

Nelle altre date (13, 19 e 20 dicembre e 1, 2 e 3 gennaio) l’allestimento sarà ridotto, su un percorso di 1,5 chilometri, nel Caveoso, con 80 figuranti, ma con la novità del ‘visit-Attore’: chi vorrà potrà partecipare in prima persona al Presepe, affittando uno dei 200 vestiti messi a disposizione dall’organizzazione. 

Nel centro storico della città dei Sassi, illuminato dal progetto ‘Lumen’ delle luminarie sono al lavoro vigili urbani e forze dell’ordine e volontari per assicurare il normale svolgimento di una manifestazione che nel giorno dell’Immacolata ha fatto registrare un vero e proprio boom. 

News Correlate