giovedì, 22 Ottobre 2020

Metapontino in ansia per modifiche a Piano turistico

La Regione potrebbe decidere di allargare i settori da finanziare

Amministratori locali in allarme nel Metapontino a causa delle voci di modifiche al Piano turistico regionale ed ai fondi dei Programmi integrati di offerta turistica – Programmazione 2007-2013. Se ne è discusso in un incontro fra i sindaci ed assessori di Nova Siri, Rotondella, Policoro, Scanzano Jonico, Pisticci e Bernalda. “L’incontro – ha dichiarato l’assessore al turismo di Nova Siri, Pino Mitidieri – si è sviluppato essenzialmente sulle preoccupazioni ingenerate dalla notizia sulla volontà politica di variare l’originaria individuazione delle aree cui destinare i fondi per la ristrutturazione, i miglioramenti e la commercializzazione del prodotto turistico”. 
Secondo le voci che riguardano il piano turistico, la Regione dovrebbe aumentare i contenitori turistici già individuati. “Agli iniziali 4M (Matera-Metapontino-Melfi-Maratea) si aggiungerebbero altri due o tre contenitori, riguardanti le aree interne. Se ciò accadesse le già esigue risorse non basterebbero a finanziare adeguatamente nessun progetto. Tale eventualità deve essere scongiurata per garantire alle aree a vocazione turistica di sviluppare idonee idee progettuali. E nel Metapontino si concentra circa il 70% delle presenze turistiche della intera Basilicata”. Molto semplice la richiesta degli amministratori locali: “La Regione desista dal modificare il Piano turistico mantenendo le attuali aree da finanziare, ossia Matera, Metapontino, Melfi e Maratea”. 

News Correlate