TESTMSL

Aeroporto Crotone, salta volo inaugurale Flyseverus per problema tecnico

Comincia con un problema tecnico la nuova vita dell’aeroporto di Crotone gestito da Sacal. Il volo inaugurale della compagnia Flyservus, che doveva portare la squadra dell’Fc Crotone a Genova per la gara di Coppa Italia non è mai arrivato all’aeroporto pitagorico a causa di un problema allo scalo di partenza dovuto, secondo Sacal, a cause meteorologiche.
“Abbiamo trovato una soluzione – ha spiegato Arturo De Felice, presidente di Sacal – contattando un altro vettore”.
A sostituire l’aereo della Flyservus è stato un charter di Poste Italiane. I calciatori e lo staff al seguito della squadra sono quindi rientrati a Crotone e dopo aver pranzato sono tornati all’aeroporto intorno alle 12.30 quando è atterrato, dopo oltre un anno di chiusura dello scalo crotonese, un turboelica di Poste Italiane proveniente da Bari. Si è svolta anche la cerimonia del bagno dell’angelo riservata al primo aereo in un aeroporto appena aperto.

“Sacal – ha detto De Felice – ha fatto tutto da sola senza aiuti esterni. Solo lo Stato, tramite Enac ed Enav, ci ha supportato nei termini di legge”. Il presidente ha poi confermato l’operatività dei voli dall’8 gennaio. “Si sarebbe potuto volare prima – ha detto – ma ci sono stati problemi con l’azienda che gestiva il deposito carburanti per cui abbiamo dovuto rifare l’appalto. Sarà questioni di giorni, sette-dieci al massimo”.
De Felice ha chiarito che la compagnia FlyServus, che collegherà Crotone con Milano Malpensa, Bologna, Roma e Londra. Attualmente l’operativo è quello invernale che dura fino al 31 marzo; successivamente verranno comunicati gli orari estivi dal primo aprile in poi. De Felice ha anche svelato che ci potrebbe essere la possibilità di portare a Crotone un altro vettore.

News Correlate