Aeroporto dello Stretto. Battaglia scrive ai ministri affinché Alitalia resti

In prossimità della riunione di giovedì 19 gennaio a Roma, tra Regione Calabria, Città di Reggio Calabria, Alitalia ed Enac sulla questione aeroporto dello Stretto, il presidente della Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche dell’Area dello Stretto, il consigliere regionale Domenico Battaglia, ha reso nota la posizione dell’Ufficio di Presidenza dell’organismo consiliare del quale fa parte anche il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone.

In una lettera inviata ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti e per la coesione territoriale e del Mezzogiorno, al presidente dell’Enac, ai presidenti delle Regioni Calabria e Sicilia e ai sindaci di Reggio e Messina, Battaglia definisce “l’aeroporto dello Stretto punto fermo, centrale e strategico per lo sviluppo, la valorizzazione e la conurbazione dell’intera area dello Stretto di Reggio e Messina. Lo scalo, pertanto, é di fondamentale importanza per l’economia e i flussi turistici delle due città metropolitane per cui una sua eventuale chiusura potrebbe determinare danni irreversibili al tessuto sociale ed economico delle due sponde, nonché problemi di ordine pubblico. Riteniamo – ha proseguito Battaglia – in via d’urgenza che l’Alitalia debba continuare a garantire i voli da e per Reggio Calabria e che tutti gli attori istituzionali in campo debbano trovare le soluzioni adeguate e le risorse al fine di consentire il proseguimento dell’esercizio provvisorio da parte di Sogas, nell’attesa dell’aggiudicazione definitiva della gara al nuovo concessionario da parte di Enac”.

News Correlate