La Calabria all’Itb China per conquistare il mercato cinese

Ha preso il via a Shanghai ITB China, Fiera del Turismo cinese dedicata all’outbound. La Calabria e le sue eccellenze sono protagoniste all’interno del Padiglione Europa, dove Welcome Chinese è il partner strategico per il 2018 – Anno del turismo Europa-Cina.

La Regione Calabria, forte della Certificazione Welcome Chinese, presenta la propria offerta turistica e punta sull’enogastronomia.
La Calabria si è presentata come prima Regione Italiana ad aver ottenuto il riconoscimento del governo di Pechino per avviare un progetto di incoming proveniente dalla Cina, sia dal punto di vista turistico sia economico e commerciale. Grazie a tale riconoscimento governativo ora la Calabria può fregiarsi del riconoscimento di Welcome Chinese Destination. Si propone come nuova meta da scoprire per il turismo cinese, con il suo immenso patrimonio culturale e paesaggistico, fatto di mare, di montagne, borghi, castelli e siti archeologici.
Questo è un primo passo sul mercato cinese che fa parte di una azione strategica e coordinata dal settore Internazionalizzazione della Regione Calabria, con i dipartimenti del Turismo, dell’Agricoltura e con l’Enoteca Regionale, che vedrà nelle prossime settimane la presenza di imprese del settore enogastronomico calabresi al Sial China dal 17 al 19 maggio sempre a Shanghai. L’Itb China è stata il palcoscenico della consegna della certificazione ufficiale Welcome Chinese ai rappresentanti della Regione Calabria, da parte di Li Zhongguang, vicepresidente di China Tourism Academy, che si è detto “favorevolmente colpito dal fatto che una intera regione italiana si sia certificata per accogliere i turisti cinesi. Spero di avere l’opportunità di visitare quanto prima la Calabria, e che altre regioni seguano questo esempio per far sì che sempre più cinesi possano, godere a pieno dell’esperienze di viaggio nella meravigliosa terra che è l’Italia” .
“Il turismo cinese è per la Calabria – ha detto Mario Oliviero, presidente della Regione – una opportunità per destagionalizzare la nostra offerta turistica. Questo può portare ad un allungamento dei soggiorni nei nostri borghi costieri, interessare le nostre aree interne, i giacimenti culturali.
La Certificazione Welcome Chinese -ha aggiunto – è per la Calabria il primo passo di un percorso che inizia oggi grazie a questa acquisizione da parte della Regione, ma che deve proseguire attraverso la sinergia tra gli operatori che compongono tutti i segmenti dell’offerta turistica della Calabria. È importante che tutti gli enti e tutte le imprese coinvolti sappiano fare la propria parte per non deludere le forti aspettative che in questo momento ci sono intorno alla nostra regione”.

A fine giugno una delegazione cinese di TO e giornalisti cinesi sarà in visita in Calabria per scoprire i diversi itinerari e le varie esperienze di viaggio che si possono vivere sul territorio.

News Correlate