sabato, 16 Gennaio 2021

All’Archeologico di Napoli torna la Collezione Farnese

Negli ultimi dieci anni investiti 18 mln per il sito museale

Oltre 2 milioni di euro sono stati stanziati dalla Regione Campania per il restauro e la riqualificazione della Collezione Farnese, la cui area nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli è stata riaperta ieri al pubblico.
"Complessivamente – ha sottolineato nell’occasione l'assessore regionale ai Beni culturali Oberdan Forlenza – la Regione Campania dal 2000 ad oggi ha investito per il Museo Archeologico, che rappresenta una delle grandi eccellenze culturali d'Italia, oltre 18 milioni di euro. Confermiamo così la politica della Regione e del presidente Bassolino di investire sulla valorizzazione dei beni culturali,  rendendo fruibili e restaurando intere aree del Museo, utilizzando l'evento culturale o le mostre come l'occasione per investire fondi europei anche in questo senso”. Forlenza si riferisce a quanto già avvenuto per la mostra sul Vanvitelli alla Reggia di Caserta, per la Pittura Pompeiana e per la stessa Collezione Farnese al Museo Archeologico, e questo solo nell'ultimo anno.
"I musei d'eccellenza e le grandi mostre – ha aggiunto l'assessore al Turismo Riccardo Marone – sono tra i nostri attrattori turistici principali. Non a caso l'assessorato ha sempre finanziato in tandem con i Beni Culturali la promozione di mostre ed eventi. E' avvenuto anche per questa iniziativa  che fa parte dell'articolato e ricco programma del Viaggio della Tradizione ed è quello che faremo anche per il prossimo Natale con il Polo museale e la grande esposizione dedicata al Barocco”.

News Correlate