sabato, 28 Novembre 2020

Capri, orari ridotti nei siti archeologici

Per colpa della crisi economica drastico taglio dei giorni di apertura e degli orari di visita

Anche i siti archeologici di Capri subiscono le conseguenze della crisi. A renderlo noto Teresa Elena Cinquantaquattro, soprintendente ai beni archeologici di Napoli e Pompei, che ha annunciato la riduzione dei giorni di apertura di Villa Jovis, palazzo imperiale di Tiberio. I nuovi orari sono in vigore da oggi e prevedono una drastica riduzione dei giorni di apertura dal giovedì al lunedì, mentre gli orari per visitare il sito, che fino ad oggi partivano dalle 9 del mattino a un'ora prima dell'imbrunire, sono stati ridotti di alcune ore.
Si potrà visitare Villa Jovis dalle 10 alle 16 da ottobre a marzo e dalle 11 alle 17 da aprile a settembre. L'avviso del soprintendente è stato già comunicato al Comune di Capri mediante un fax inoltrato alla commissione gestione biglietterie di Villa Jovis e Grotta Azzurra e sarà affisso negli uffici informazione dell'Azienda di Turismo e sui mezzi di trasporto onde evitare ai turisti la fatica di una lunga passeggiata a piedi che dura circa 40 minuti e trovarsi di fronte cancelli di accesso sbarrati.

News Correlate