domenica, 24 Gennaio 2021

Reggia Carditello, solidarietà di Franceschini dopo minacce a Bray

“Solidarietà a @massimobray. Le minacce sono a vuoto: il suo lavoro va avanti e lunedì firmo a #Carditello la nascita della Fondazione”. È il tweet con cui Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, fa sapere di aver telefonato a Massimo Bray dopo la lettera di minacce ricevuta durante la sua visita al Real Sito di Carditello.     

“Episodi di questo tipo – aggiunge Franceschini – non devono e non possono essere in alcun modo sottovalutati. Su Carditello l’impegno dello Stato italiano è massimo ed è in continuità con l’operato di Bray”.

Una lettera contenente minacce a Bray è stata rinvenuta in una delle sale della Reggia mentre l’ex responsabile del Mibact era impegnato in un’intervista. Nella missiva, contenuta in una busta gialla, c’era scritto: ‘Ti avevamo detto di non tornare a Carditello altrimenti saresti morto’. 

Oggi pomeriggio, lunedì 3 agosto, sarà firmato presso il Comune di San Tammaro l’accordo per la ‘Valorizzazione del Real Sito di Carditello’ che costituisce il primo passo per la nascita della ‘Fondazione Istituzionale per il Real Sito di Carditello’. A firmare saranno Franceschini; Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania; Arturo De Felice, prefetto di Caserta; Emiddio Cimmino, sindaco di San Tammaro. 

News Correlate