mercoledì, 19 Giugno 2024

Reggia di Caserta, aprono le sale dedicate a Vanvitelli per 250° anniversario

Nel giorno del 250° anniversario della morte di Luigi Vanvitelli, la Reggia di Caserta apre le ‘Sale Vanvitelli’: si tratta degli ambienti restituiti alla fruizione museale al primo piano del Palazzo reale con accesso dalla Sala delle Guardie del Corpo, in particolare quattro sale degli Appartamenti Reali, in cui verrà proposta una rilettura delle fonti antiche, della letteratura artistica coeva al Maestro e degli studi specialistici fioriti nel tempo.
Una mostra permanente che rientra nel progetto ‘1773 -2023 Luigi Vanvitelli il Maestro e la sua eredità’, promossa e
sostenuta dal Museo Reggia di Caserta, in collaborazione con il Comune di Caserta.
“Ci siamo accorti – spiega il DG della Reggia di Caserta Tiziana Maffei – che tra i tanti eventi organizzati per celebrare i 250 anni della morte di Vanvitelli,  non c’era nulla che parlasse della sua vita e del mondo in cui si muoveva e operava. Perciò abbiamo pensato di fare di quattro delle sale riaperte al primo piano, un ambiente dedicato proprio alla vita di Vanvitelli”.
La prima sala, ‘La chiamata del Re’, Luigi Vanvitelli si presenta e accoglie il visitatore. La scultura dell’architetto apre l’esposizione mentre alla sua destra, su un player multimediale, si materializzano i suoi ricordi. Sono esposti in questi spazi ‘Ritratto di Luigi Vanvitelli’, di Giacinto Diano; il modello in gesso di Onofrio Buccini raffigurante Vanvitelli; il modello ligneo della facciata della Reggia di Caserta. Il viaggio alla scoperta dell’uomo e del maestro continua per le altre tre sale.

News Correlate