sabato, 27 Febbraio 2021

Pompei, di nuovo aperte Terme del Foro degli Scavi

Chiuse per un anno per lavori di restauri sui mosaici pavimentali

Da oggi, dopo un anno di chiusura per restauri, il pubblico potrà tornare a visitare le Terme del Foro degli Scavi di Pompei. L'intervento ha interessato in particolare i mosaici pavimentali, per i quali è stato predisposto un percorso obbligato su moquette. L'edificio, situato nei pressi del Foro, fu costruito dopo l'80 a.C., secondo lo schema delle più grandi Terme Stabiane. Ai lati delle fornaci si possono osservare la sezione femminile e quella maschile, nella sequenza: apodyterium (spogliatoio), frigidarium (sala per il bagno freddo), tepidarium (sala tiepida), caldarium (sala calda). Alla palestra porticata si accedeva dalla via del Foro o dallo spogliatoio della sezione maschile. Il tepidarium non era riscaldato con moderni impianti, ma da un grande braciere bronzeo donato da M. Nigidio Vaccula: telamoni separano le nicchie per accogliere unguenti e oggetti da bagno; stucchi a rilievo (del restauro successivo al 62 d.C.) decorano la volta con partizioni geometriche e figure mitologiche. Le terme pubbliche erano poco costose e molto frequentate: l'ora del bagno sembra fosse al primo pomeriggio.

News Correlate