venerdì, 23 Aprile 2021

Aeroporti E-R, Corsini: nessuna guerra tra Rimini e Forlì 

“Macché ‘guerra dei cieli’, gli aeroporti saranno determinanti per la ripartenza del turismo e del commercio. Invece di perderci in assurdi campanilismi tra quale scalo sia più importante se quello di Rimini o quello di Forlì, dobbiamo pensare che siamo in presenza, in entrambi i casi, di gruppi imprenditoriali seri e conosciuti, che gestiscono gli aeroporti e che hanno deciso di investire milioni di euro su un bene pubblico”. Ad affermarlo Andrea Corsini, assessore a Turismo e Commercio dell’Emilia-Romagna, a sostegno della strategia regionale che punta sull’attività di 4 aeroporti, di cui due in Romagna, come snodi fondamentali per la ripresa economica dell’intera regione una volta superata l’emergenza pandemica.
“È interesse delle istituzioni – prosegue Corsini – creare le condizioni affinché l’area vasta della Romagna diventi un territorio sempre più attrattivo certo per il turismo, ma anche per altri settori economici e imprenditoriali e per la logistica integrata e per l’alta formazione. Rimini è una delle più grandi destinazioni turistiche d’Europa – aggiunge – non appena le persone potranno tornare a muoversi, ritornerà prepotentemente ad essere scelta da milioni di turisti internazionali che utilizzeranno il Fellini e il Ridolfi. Il turismo, ma anche business, la logistica legata allo sviluppo dell’hub portuale di Ravenna e dell’agroalimentare potranno fare di Forlì quella infrastruttura necessaria per la competitività della Romagna”.

News Correlate