venerdì, 28 Gennaio 2022

La storia di un’imprenditrice coraggiosa che non si è arresa al sisma

E’ Giulia Veronesi, titolare dell’adv Soleluna, associata a Fiavet Emilia Romagna

In questo momento di difficoltà per il comparto turistico, dalla Fiavet arriva un contributo che rappresenta un segnale di speranza per tutte le imprese del settore. Si tratta della storia dell'agenzia Soleluna, un'agenzia associata a Fiavet Emilia Romagna che è stata colpita, nel 2012, dal sisma che ha interessato alcune zone della Regione.
L'agenzia, gestita dalla titolare, Giulia Veronesi, si trovava nel centro storico di San Felice sul Panaro, in provincia di Modena. A causa del terremoto, gli uffici sono stati resi inagibili e, pertanto, non più utilizzabili.
Grazie alla professionalità della titolare e del personale dipendente, l'agenzia, aperta da nove anni, era riuscita ad inserirsi nella vita sociale del paese e a conquistarsi una buona fetta di clientela fidelizzata.
In pochi minuti, tutto ciò è stato letteralmente spazzato via; con il terremoto, i risultati ottenuti con impegno e sacrifici nel corso degli anni erano vanificati.
Ma Giulia Veronesi non si arrende e affronta con spirito forte ed una volontà di ferro la realtà. Non potendo più disporre dei locali dell'agenzia, in un primo momento si sistema alla meno peggio in un garage, dove porta quello che è riuscita a salvare: il telefono, il computer, quindi ripristina il collegamento ad internet e trasferisce le sue pratiche nella nuova sede che, in seguito, diventa una piccola struttura in legno.
Ma il paese è distrutto, la maggior parte della popolazione ha perso ogni cosa, le aziende del luogo sono totalmente o parzialmente danneggiate, si perdono posti di lavoro e la ricostruzione è lenta e difficile.
Giulia, oltre ad aver subito ingenti danni materiali, si trova in una situazione finanziaria difficile: deve incassare crediti da aziende e da clienti che non hanno più nulla e si trova senza disponibilità finanziaria e senza lavoro.
Ma è con fermezza e grazie anche al sostegno economico ottenuto da  Fiavet, che devolve a favore dell'agenzia parte dei proventi della sottoscrizione lanciata a seguito del sisma, che Giulia Veronesi lentamente riapre l'ufficio provvisorio e, pur con mille difficoltà, ricomincia piano piano a lavorare, avvalendosi anche dell'aiuto di una collaboratrice, aspettando tempi migliori.
A più di un anno di distanza dal terremoto, Giulia è ottimista: "Oggi non mi posso lamentare – commenta – i san Feliciani mi stanno ritrovando…".

 

News Correlate