lunedì, 21 Settembre 2020

Federalberghi Modena, albergatori chiedono meno tasse e più promozione

Riduzione delle tasse e sgravi sui consumi. Sono le principali richieste degli albergatori modenesi, intervistati nell’ambito di una ricerca di Isnart, in collaborazione con Federalberghi-Confcommercio.

“La crisi ha massacrato anche il nostro settore – commenta Amedeo Faenza, presidente provinciale degli albergatori modenesi – e crediamo che la lieve ripresa in atto debba essere l’occasione per mettere in campo, a livello nazionale e locale, un piano di interventi, capace di fare da volano ad un settore che produce il 10% del Pil e deve assurgere sul serio a ‘petrolio italiano”.
Secondo il 56% degli intervistati andrebbe tagliato il carico fiscale, considerato ormai insostenibile, che grava sulle imprese, ed abbattuto il costo del lavoro e degli oneri sociali.

Per il 48% del campione, invece, sarebbero necessari sgravi sui consumi delle imprese, mentre per il 43% sarebbero da rivedere le aliquote sulle imposte applicate alle imprese.

Il sostegno al settore turistico, però, si può fare anche attraverso il sostegno alla domanda: il 27% degli intervistati propone ‘incentivi alle famiglie’. Solo il 13%, poi, vorrebbe specifiche misure per avere maggiori garanzie da parte delle banche e il 6% sollecita ‘incentivi diretti o sgravi per gruppi di acquisto anche composti da proprietari di aziende singole’.

News Correlate