TESTMSL

Wiki Loves Monuments, c’è anche l’Emilia Romagna

Oltre 00 dell’Emilia in lizza al concorso internazionale

Fino a fine settembre le Città d'Arte dell'Emilia Romagna si trasformano in un grande set fotografico a cielo aperto. I monumenti e i siti d’arte della regione, infatti, partecipano al concorso internazionale Wiki Loves Monuments. Il concorso, per la 1^ volta in Italia, rappresenta un modo innovativo per promuovere cultura e turismo, attraverso il coinvolgimento di cittadini e turisti. Per partecipare basta fotografare uno dei monumenti che figurano nell’elenco del progetto e poi caricarli sulla banca dati e immagini di Wikipedia. Chi vorrà partecipare dovrà solo scegliere il proprio monumento del cuore fra quelli in concorso. A stabilire i vincitori saranno i giudici di Wikipedia, ma nel frattempo gli scatti migliori avranno avuto la possibilità di fare il giro del mondo, grazie all'effetto Rete ed al respiro globale dell'iniziativa. Obiettivo del concorso è valorizzare il patrimonio storico architettonico coinvolgendo cittadini e turisti di culture e sensibilità diverse, provenienti da 21 Paesi del mondo.
“E’ un modo innovativo di raccontare il territorio – dice Andrea Babbi, ad Apt Servizi Emilia Romagna – Con 304 monumenti in lizza, siti Unesco e 48 enti locali coinvolti– prosegue Babbi –  l’Emilia Romagna è la prima regione in Italia per presenza di partecipanti a Wiki Loves Monuments 2012”.
Questa iniziativa in soli 2 anni di vita ha portato alla realizzazione di oltre 160mila foto in 18 paesi. “Le Città d'Arte emiliano romagnole – spiega Graziano Prantoni, presidente dell’Unione di Prodotto Città d'Arte, Cultura e Affari – hanno colto questa opportunità come e meglio di chiunque altro in Italia. Abbiamo considerato e valutato quanto sia innovativo e fruttuoso raccontare il territorio attraverso gli occhi dei turisti utilizzando la Rete “.

 

News Correlate