mercoledì, 7 Dicembre 2022

Le eccellenze dell’Emilia-Romagna protagoniste al WTM di Londra

L’Emilia-Romagna va in trasferta al World Travel Market (WTM) di Londra – una delle più importanti rassegne fieristiche mondiali dedicate al turismo – da lunedì 7 a mercoledì 9 novembre presso l’ExCeL London Exhibition & Convention Centre. In uno stand di 70 mq riservati alla Regione Emilia-Romagna, allestiti in immagine coordinata Italia/Regioni nello spazio ENIT (PAD. EUROPA, Stand EU 200), APT Servizi Emilia-Romagna, le 3 Destinazioni Turistiche Visit Romagna, Territorio Turistico Bologna-Modena e Visit Emilia e 15 operatori dell’incoming specializzati nei prodotti arte e cultura, food, Motor Valley e vacanze attive en plein air, incontreranno media, influencer e buyer internazionali interessati alla variegata offerta regionale.
Tante le proposte: dal Distretto industriale e culturale della Terra dei Motori – che vanta un’alta concentrazione di case automobilistiche e motociclistiche, autodromi, musei e collezionisti tra Bologna e Modena, conosciuti in tutto il mondo – al turismo culturale e dei city breaks (le Città d’Arte, con ben 15 riconoscimenti UNESCO, rappresentano uno dei pilastri del turismo italiano e internazionale), con anche il circuito regionale dei castelli e delle dimore storiche e i borghi. Dalla Food Valley, fiore all’occhiello regionale, con ben 44 prodotti enogastronomici IGP e DOP che costituiscono un primato europeo, alle offerte di slow tourism (cammini, cicloturismo, ecc.) e vacanze en plein air, nei territori che dagli Appennini arrivano al mare Adriatico, tra parchi nazionali e regionali e oasi protette.
Come ulteriore opportunità di business, l’8 novembre è previsto uno Speed Networking tra buyer e seller, dalle 8:30 alle 10 (orario di apertura ufficiale della fiera), in un’area dedicata del quartiere fieristico ExCeL London, a cui le imprese turistiche dell’Emilia-Romagna parteciperanno. A caratterizzare l’area riservata all’Emilia-Romagna, ci saranno immagini che valorizzano i territori e i prodotti turistici regionali, mentre un ledwall proietterà filmati istituzionali e video dei territori delle tre Destinazioni Turistiche.
Il WTM rappresenta un’opportunità per gli operatori regionali di promuoversi ai professionisti di viaggi internazionali del Regno Unito e non solo essendo la manifestazione frequentata da operatori provenienti da tutto il mondo, specie adesso che i viaggiatori britannici mostrano nuovamente di essere interessati al Belpaese (in periodo pre-pandemia l’Italia era al terzo posto per viaggi, preceduta da Spagna e Francia).
Nonostante la contrazione dei viaggi a causa dello stop pandemico (-70% degli arrivi, anche a causa del fatto che il 97% utilizza l’aereo), i turisti britannici tornano ad apprezzare particolarmente l’esclusività dei nostri prodotti cultura, enogastronomia e turismo open air. Stanno anche aumentando i collegamenti aerei con l’Italia. British Airways ha 14 destinazioni da Londra, mentre WizzAir, che non aveva voli diretti, ha convertito sull’Italia molte delle rotte in precedenza verso Paesi dell’Est europeo. Jet 2 è il numero uno dei tour operator in UK ed ha superato anche TUI.

News Correlate