martedì, 18 Gennaio 2022

Strutture modenesi si riqualificano per i pellegrini

Interventi possibili grazie ai Gruppi di azione locale

Sono diverse le strutture dell’Appennino modenese che si stanno riqualificando per offrire la migliore accoglienza ai pellegrini che percorrono I Cammini d’Europa. Si tratta di un progetto di cooperazione comunitaria per valorizzare i territori attraversati dagli itinerari culturali “Via Francigena e Cammino di Santiago di Compostela”, tramite la promozione delle risorse locali e azioni di collegamento ai due Cammini (apertura di sentieri, cartellonistica, organizzazione di eventi). Al progetto, che coinvolge una ventina di Gal (Gruppi di azione locale) europei, ha aderito anche il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano, che ha concesso contributi a tre alberghi di Pavullo per migliorare la qualità ricettiva delle loro strutture, che sorgono lungo la via Giardini, destinata ad affiancare la Via Francigena nei pellegrinaggi che dal Nord Europa portano ogni anno a Roma decine di migliaia di turisti. A Salto di Contese, per esempio, il Comune allestirà un ostello sul percorso di trekking Nonantola-Croce Arcana.

News Correlate