sabato, 18 Settembre 2021

Pesa il Covid sull’aeroporto di Bologna, ricavi I semestre a 17,9 mln

Continuano a risentire dell’impatto negativo del Covid 19 i risultati economici dell’aeroporto ‘Marconi’ di Bologna. Nel I semestre dell’anno i ricavi consolidati sono risultati pari a 17,9 milioni contro i 33,5 archiviati nello steso periodo del 2020 e i 58,9 del 2019 mentre il margine operativo lordo consolidato è risultato negativo per 6,8 milioni contro i -683.000 euro dello stesso periodo del 2020 ed i +20,5 milioni del 2019. L’utile netto consolidato – spiega una nota dello scalo emiliano – è risultato negativo per 9,7 milioni di euro, rispetto ai -4,7 milioni nel primo semestre 2020 mentre nel 2019 il dato era stato positivo per 9,4 milioni.     Guardando al traffico passeggeri, i primi sei mesi del 2021, hanno registrato un calo del 46,1% rispetto allo stesso periodo del 2020, con una riduzione dei movimenti del 27,2%.
Complessivamente i passeggeri sono stati 773.620 con 11.012 movimenti. Quasi la metà del traffico passeggeri dello scalo (48,5% del totale) è stato domestico. Relativamente al traffico merci, nei primi sei mesi del 2021 si è registrato un traffico cargo pari a 23.820.849 chilogrammi in aumento del 19,2% rispetto allo stesso periodo del 2020, ma ancora in leggero calo se confrontato con i volumi della prima metà del 2019 (-4,3%).  Successivamente al semestre, nel mese di luglio, i passeggeri complessivi del ‘Marconi’ sono stati 530.967 (+132,8% su luglio 2020) e i movimenti 4.698 (+91,9% rispetto a luglio 2020) mentre ad agosto i passeggeri complessivi sono stati 618.354 (+98,1% su agosto 2020), con un forte balzo in avanti dei passeggeri su voli nazionali, arrivati a quota 231.742 (+78,9% su agosto 2020) e una ripresa più lenta sui voli internazionali, a quota 386.612 (+111,7% su agosto 2020), segmento che storicamente è stato il punto di forza dello scalo. I movimenti aerei di agosto 2021 sono stati 5.301.

News Correlate