sabato, 31 Ottobre 2020

Altri 36 esercenti ottengono la vetrofania ‘Welcome to Modena’

Sono stati 59 i responsabili di attività e di imprese modenesi che quest’anno si sono iscritti ai percorsi formativi “Benvenuto Turista”, e tutti i partecipanti hanno frequentato il modulo di conoscenza della città e del territorio prendendo parte a visite guidate. Sono stati 36 coloro che hanno portato a termine il percorso e, dopo aver frequentato anche i moduli di inglese e di marketing per il turismo, adesso possono ufficialmente definirsi “Punto amico del turista” ed esporre la vetrofania “Welcome to Modena” con il disegno del rosone del Duomo.
Si tratta di tre tassisti, 11 esercenti di cui 5 edicole del centro storico, tre agenzie di viaggi e turismo, 13 strutture ricettive (bed & breakfast, hotel e affittacamere), tre bar gastronomia ristoranti.
Nell’edizione 2016 le visite guidate per la conoscenza del territorio hanno portato gli iscritti alla scoperta della Gipsoteca Graziosi, dei Musei civici e della Galleria Estense, Duomo, Ghirlandina, Musei del Duomo, piazza Grande, nuovo Iat e Palazzo Comunale, Museo Enzo Ferrari di Modena, Palazzo Ducale, Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Museo della Figurina. In Provincia sono stati visitati il Museo dell’Auto e Moto d’epoca Umberto Panini, la Casa Museo di Luciano Pavarotti, il Castello di Formigine, il Palazzo Ducale di Sassuolo, il Castello di Spezzano, il Museo Ferrari di Maranello, il Parco Archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale.

La cerimonia di consegna degli attestati e delle vetrofanie da parte dell’assessore al Centro storico Andrea Bosi si è svolta nella Sala di Rappresentanza di Palazzo Comunale.
Il progetto (in collaborazione con Lapam, Cna, Confesercenti e Confcommercio,) è promosso dal Comune di Modena, con quelli di Fiorano, Formigine e Maranello, con l’obiettivo di potenziare l’accoglienza e l’informazione ai turisti italiani e stranieri che visitano la città. L’intento è creare una rete di punti informativi diffusi sul territorio che integrino gli uffici turistici istituzionali, rendendo gli operatori economici soggetti attivi nella promozione del territorio per renderlo più ospitale.

News Correlate