mercoledì, 27 Gennaio 2021

Parma, turismo con segno più in primi 5 mesi 2014

Trend positivo per il turismo a Parma che nel periodo gennaio-maggio ha registrato +9,4% di arrivi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le presenze hanno segnato un saldo positivo di +9,1%.
“Si tratta di risultati importanti che danno fiducia rispetto ad un settore in cui crediamo e che può portare un importante indotto anche sulle attività commerciali e di ristorazione della città. Sono numerosi i fronti aperti su cui l’assessorato sta lavorando – spiega Cristiano Casa, assessore al turismo – per consolidare e potenziare le presenze turistiche in città. In particolare ricordo gli accordi stipulati con la società Explora in vista della promozione di Parma come città del gusto, in occasione dell’Expo di Milano del prossimo anno. Positivo, inoltre, il riscontro da parte di ristoratori, consorzi, attività alberghiere per quanto riguarda l’adesione al Club di Prodotto ‘Parma nel cuore del gusto’ che ha come finalità proprio quella di connotare a livello nazionale e internazionale Parma come città di eccellenza per le offerte enogastronomiche”.
I dati disaggregati segnano un +11% di arrivi di cittadini italiani a Parma. Gli arrivi dall’estero hanno segnato un +6%, ma anche con un +13% rispetto al 2012 e +16% rispetto al 2011. Le presenze di italiani hanno fatto registrare un +10%, sempre nei primi 5 mesi, quelle degli stranieri un +8%. Da sottolineare il dato relativo al mese di maggio. È vero che nel maggio 2014 si è tenuto ‘CIBUS’, appuntamento fieristico biennale più importante per Parma, ma è altrettanto vero che, rispetto a 2 anni fa per l’edizione 2012, si è registrato un aumento sia di presenze (+18%) che di arrivi (+20%). Maggio normalmente registra comunque dati positivi per Parma per quanto riguarda la ricettività alberghiera, tanto è che nel 2013, senza CIBUS, ha registrato un maggior numero di presenze (+3%) e di arrivi (+12%) rispetto al 2012 con CIBUS.

News Correlate