venerdì, 3 Dicembre 2021

Oltre 3200 turisti sul Treno di Dante tra Firenze e Ravenna

Grande successo per il Treno di Dante, treno storico che ha attraversato il cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo  dal 3 luglio al 10 ottobre: Ben 3.205 i turisti provenienti da tutto il mondo che hanno ripercorso le orme di Dante nel suo viaggio da Firenze a Ravenna. Nelle 28 giornate dei weekend in cui ci sono state le corse, le carrozze ‘centoporte’ hanno registrato un’accoglienza che dal 50 è passata all’80% nel corso del servizio.
“Un bilancio che conferma un’adesione alta – ha spiegato Andrea Corsini, assessore al turismo e commercio della Regione Emilia-Romagna  – e che dimostra il valore e la qualità di un progetto turistico unico, che replicheremo anche nel 2022”.
I dati del progetto, illustrati da Corsini assieme a Massimo Bucci, presidente della società Treno di Dante, e Luigi Cantamessa, DG della Fondazione Fs italiane, che hanno contribuito alla realizzazione del piano, mostrano come non si sia trattato di un semplice viaggio, poiché il biglietto del treno dava anche la possibilità di visitare gratuitamente i musei e i monumenti in tutte le località toccate dal percorso (Firenze, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella, Faenza e Ravenna) e uno sconto del 10% in tutti i ristoranti con aperitivo in omaggio.
Questo ha generato il coinvolgimento in Italia e all’estero di 33 TO e adv e di 113 imprese delle sei destinazioni toccate dall’itinerario. In particolare gli ingressi ai 20 musei sono stati 1.914 e oltre 2.100 i pasti registrati nei 19 ristoranti convenzionati. Infine, la grande visibilità generata dal progetto, con più di 130 servizi giornalistici sulla stampa internazionale e 620mila visualizzazioni del sito.

News Correlate