Stefano Accorsi testimonial triennale per Città d’Arte e Cineturismo

L’Emilia-Romagna più bella raccontata da un suo figlio, esponente di spicco della settima arte: Stefano Accorsi. L’attore emiliano sarà testimonial dell’offerta di arte e cultura della Regione, nonché degli itinerari legati ai grandi nomi emiliano romagnoli del cinema, da Federico Fellini a Giovannino Guareschi, da Pier Paolo Pasolini a Michelangelo Antonioni e Bernardo Bertolucci, passando per la Cineteca di Bologna e il suo celebre laboratorio ‘L’Immagine Ritrovata’. Per i prossimi 3 anni Accorsi racconterà con video, post e podcast sui suoi profili social (che contano complessivamente oltre 800.000 follower), a cadenza bisettimanale, la bellezza dell’Emilia-Romagna, incarnata dalle dieci Città d’Arte che si susseguono lungo la millenaria Via Emilia con le loro corti medievali, i sontuosi palazzi e gli infiniti porticati e logge. Non solo, da queste pillole scaturirà un video racconto, che sarà successivamente presentato in occasione di festival del cinema nazionali ed internazionali.

I post di Accorsi, nonché le pillole estratte dal video racconto, verranno poi condivise anche sui canali web e social (Facebook, Instagram TV, YouTube etc.) della Promozione Turistica Regionale dell’Emilia-Romagna (#inemiliaromagna) e delle tre Destinazioni Turistiche (Emilia, Bologna con Modena, Visit Romagna). Un’opportunità di grande visibilità per il turismo culturale emiliano romagnolo, ma allo stesso tempo un importante tassello nel processo di valorizzazione dell’attività della Film Commission regionale.

“Questa iniziativa conferma ciò che diciamo da tempo – sottolineano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini – non abbiamo mai dato per persa la stagione e, anzi, ribadiamo che il turismo sarà uno dei pilastri della ripartenza economica dell’Emilia-Romagna. Ringraziamo Stefano Accorsi per aver accettato di aiutarci a raccontare le bellezze della nostra terra, ricchissima di opportunità, davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche. Oltre alla Riviera, con lui, attore di fama internazionale, vogliamo valorizzare le nostre città d’arte, monumenti e scorci splendidi, luoghi molto spesso legati alla storia del cinema grazie a registi come Fellini, Antonioni, Bertolucci e Pasolini, che Accorsi contribuirà a svelare e narrare: quindi arte, cultura, luoghi noti così come spazi dell’entroterra spesso lontano dagli itinerari più battuti, ma che sempre di più richiamano qui visitatori e appassionati da ogni parte. Vogliamo quindi riprendere il filo di un lavoro di valorizzazione dei territori, a partire dalle città d’arte e dal nostro patrimonio artistico e culturale, che prima della pandemia ci aveva portato a numeri record in termini di presenze e arrivi e che non intendiamo disperdere, ma continuare a sostenere e rilanciare con risorse e progetti mirati. Siamo certi che Stefano Accorsi possa essere uno splendido ambasciatore della bellezza dell’Emilia-Romagna, in Italia e non solo”.

“Raccontare la mia terra è una grande opportunità – dice Stefano Accorsi – si tratta di un’operazione culturale non scontata, un grande progetto, con una finalità importante. Investire in cultura è investire in coscienza. Questa è una regione ricca di primati che molto spesso non si conoscono. Sarà un privilegio poterne parlare sul web, ma anche sul grande schermo, grazie al video racconto sulle bellezza dell’Emilia Romagna che realizzeremo e andremo a presentare in giro per il mondo”.

News Correlate