mercoledì, 23 Giugno 2021

Ad Aquileia una 3 giorni per valorizzare patrimonio culturale

Da domani, mercoledì 29 luglio, ad Aquileia si apre la 1^ edizione dell’Archeofest, che si tiene in contemporanea all’Aquileia Film Festival, rassegna internazionale del cinema archeologico giunta alla 6^ edizione. Una 3 giorni di incontri e dibattiti sui grandi temi della valorizzazione del patrimonio culturale italiano, di dialoghi con grandi autori e storici, di proiezione di documentari internazionali di cinema archeologico e, soprattutto, di visite guidate e itinerari alla scoperta degli scavi di Aquileia e dell’intero Friuli Venezia Giulia.

E così, da mercoledì 29 a venerdì 31 luglio, Piazza Capitolo ad Aquileia e la Basilica dei Patriarchi faranno da cornice al calendario dei ‘Talk’, ciclo di incontri con i grandi nomi della cultura e dell’economia: tra cui lo storico e filologo Luciano Canfora, Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola, Alberto Angela, celebre paleontologo e divulgatore scientifico, Lorenzo Salvia giornalista e autore di Resort Italia, Simona Rafanelli, direttrice Museo Civico Archeologico di Vetulonia, e Stefano ‘Cocco’ Cantini, jazzista di fama internazionale.

Sempre da domani, mercoledì 29 luglio alle 21, in piazza Capitolo, in programma 5 documentari scelti tra i capolavori della produzione internazionale a tema archeologico, storico, etnologico. 

In calendario anche alcune visite guidate con gli archeologi: mercoledì 29 luglio, la visita di Aquileia – con la Basilica di Santa Maria Assunta e la Cripta degli Scavi, il Foro romano, la Südhalle e il porto fluviale.
Il calendario prosegue giovedì 30 luglio, con 2 diversi itinerari: si potrà così visitare, a Cividale del Friuli, l’Ipogeo Celtico, il Tempietto Longobardo, il Museo Archeologico Nazionale, per proseguire, il pomeriggio, con l’antica città romana di Iulium Carnicum a Zuglio. In alternativa, sempre nella giornata di giovedì, si potrà proseguire la visita di Aquileia, con i Fondi ex Cossar, i Fondi Cal, il Sepolcreto e il Museo Archeologico Nazionale.
E doppia proposta anche per venerdì 31 luglio quando si potrà scegliere se visitare la città di Grado o, in alternativa, la grotta del dio Mitra a Duino, l’area di San Giusto e il Teatro Romano e il Sepolcreto di Trieste. Le visite sono a pagamento e la prenotazione è obbligatoria. 

www.archeofestival.it

News Correlate