lunedì, 19 Aprile 2021

Discovery card per visitare gratis i siti culturali

E’ stata presentata alla Borsa del turismo archeologico di Paestum

All’11° edizione internazionale della Borsa mediterranea del turismo archeologico di Paestum, il Friuli ha presentato una discovery card per visitare gratis i siti storico-culturali. L’iniziativa rientra tra quelle avviate dall’assessorato e dall’agenzia regionale per rendere accessibile e fruibili la memoria storico-archeologica friulana, mettendo in rete la sua offerta archeologica complessiva a testimonianza di una regione crocevia di popoli e culture. Tra le “perle” Aquileia, che rappresenta uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Oggi, grazie ai programmi di visite guidate e alle audioguide, è possibile compiere un percorso speciale alla scoperta dei tesori e splendori della seconda Roma. Al di fuori delle mete più tradizionali come Aquileia e Cividale, capitale del primo ducato longobardo, si scopre come regione cerniera, porta di passaggio di intere popolazioni: celti, romani, goti, unni, longobardi. Trieste ne è un esempio; di origine antichissima, fu sicuramente abitata in epoca preistorica come lo testimoniano i villaggi fortificati e difesi da mura di pietra.

News Correlate