sabato, 12 Giugno 2021

Presentata la nuova guida di malghe e rifugi del Friuli Venezia Giulia

Sergio Bolzonello, vicepresidente del Friuli Venezia Giulia e Cristiano Shaurli, assessore all’agricoltura, hanno presentato a Udine la guida dedicata alle malghe e ai rifugi del Friuli Venezia Giulia, frutto della collaborazione tra Agenzia regionale per lo sviluppo rurale e Promoturismo Fvg. Per Bolzonello “il sistema delle malghe e dei rifugi è fondamentale sia per il turismo estivo. Con questa offerta riusciamo a mettere assieme l’escursionismo e la produzione enogastronomica”. Secondo Shaurli “alpeggi e rifugi sono un patrimonio fortemente collegato alla potenzialità turistica della montagna e al suo sviluppo. Per questo è necessario un lavoro sinergico che possa spingere la montagna ad una promozione unitaria dei propri prodotti e del turismo lento legato al territorio”.

La guida recensisce 53 alpeggi suddivisi in 3 aree che da ovest ad est comprendono la dorsale del Cansiglio, Piancavallo e Dolomiti friulane (9 malghe), le Alpi e Prealpi carniche (33 malghe) e il Tarvisiano e gemonese (11 malghe).
Sono 36, invece, i rifugi inclusi nella guida dedicata alle strutture ricettive d’alta montagna: 9 quelle annoverate dalle Dolomiti friulane, patrimonio Unesco, seguite da 12 strutture nell’ara delle Alpi e Prealpi Carniche, 13 sulle Alpi e Prealpi Giulie e 2 nelle alte Valli del Natisone.

News Correlate