mercoledì, 26 febbraio 2020

L’artista maltese Manwel Grech firma il presepe di piazza San Pietro

Per la prima volta il presepe allestito in piazza San Pietro sarà firmato da un artista non italiano. La scelta è caduta sul maltese Manwel Grech, originario di Gozo. E proprio in quest’isola dell’arcipelago delle Calipsee, la tradizione natalizia è molto forte. Il presepe vivente più famoso di Gozo è quello di Għajnsielem che si estende su 20mila metri quadrati. La Betlemme di Għajnsielem è visitabile per tutto il mese di dicembre ed è strutturata per ricreare con precisione la Natività, coinvolgendo circa 150 attori, compresi 3 neonati. Si tratta di un’area così vasta che all’ingresso viene consegnata una mappa per aiutare i visitatori ad orientarsi.

Manwel Grech è stata scelto tramite un bando pubblico del ministero della Cultura di Malta. Il presepe, che sarà realizzato con materiali naturali e seguendo tipiche lavorazioni delle isole maltesi, sarà assemblato durante la prima settimana del prossimo mese ed inaugurato il 9 dicembre con una cerimonia tradizionale. L’allestimento riproduce il paesaggio maltese, architettura, flora e fauna locali. L’opera misura 17 metri di larghezza, 12 di profondità per un’altezza di 8 metri. Resterà esposto fino all’8 gennaio 2017 per poi essere portato a Malta. L’usanza di allestire un presepe di fronte al Vaticano è stata varata nel 1982 da Papa Giovanni Paolo II.

News Correlate