venerdì, 18 Settembre 2020

Nuvola Fuksas, Franceschini ferma Eur Spa: vendita palazzi impraticabile

Stop alla vendita dei palazzi storici dell’Eur. Il ministro della Cultura Dario Franceschini parla chiaro: “Sarebbe sbagliato vendere per fare cassa edifici vincolati e di grande valore storico e architettonico che contengono al proprio interno l’Archivio centrale dello Stato e musei di grande importanza come il Museo delle Tradizioni Popolari, il Pigorini, il museo dell’alto medioevo. Sono certo che Mef ed ente Eur troveranno certo altre strade perché questa non è davvero praticabile”.    

E per oggi è previsto un incontro tra il sindaco di Roma Ignazio Marino e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan per parlare del futuro della Nuvola di Fuksas, per il cui completamento si puntava proprio sulla vendita degli immobili.

Il sindaco si dice “preoccupato” per il futuro del progetto di Fuksas, fermo ad oggi per mancanza di fondi e sull’ipotesi di vendere i palazzi storici preannuncia: “Siamo pronti a riflettere con il ministro Padoan su ogni possibile soluzione, a cominciare da quella del conferimento degli immobili in un fondo pubblico (con lo Stato che in pratica diventerebbe acquirente degli immobili dell’Eur Spa, ndr), con l’obiettivo di completare ‘La Nuvola’ e rilanciare l’intera area”.

La giunta capitolina tutta, intanto, chiede l’istituzione di un tavolo inter-istituzionale permanente, Ministero dell’Economia e Roma Capitale, per confrontarsi sui progetti per gli edifici monumentali della società Eur Spa, “nel rispetto della loro destinazione d’uso originale e del preminente interesse pubblico”.   

News Correlate