sabato, 27 Novembre 2021

Zoomarine primo Parco in Italia accessibile alle persone sorde

Zoomarine sarà il primo Parco divertimenti in Italia interamente accessibile alle persone sorde. Tutte le attività del Parco saranno tradotte e comunicate anche nella lingua dei segni (LIS) grazie ad un percorso di integrazione e inclusione sociale che Zoomarine ha intrapreso da tempo.
Il progetto, presentato a Roma, punta all’introduzione della lingua dei segni italiana all’interno del Parco per promuovere l’inclusione sociale e rendere la struttura accessibile anche alle persone sorde. Il primo step prevede che tutte le dimostrazioni animali saranno tradotte in LIS e tutti i video diffusi sui social media saranno sottotitolati.
Grazie ad un accordo con Officina LIS – Associazione di promozione sociale specializzata in studio, formazione e arte in lingua dei segni – si attiva, inoltre, un percorso formativo di avvicinamento alla LIS dedicato allo staff di Zoomarine che sarà in grado di comunicare ed assistere i clienti sordi e rendere la visita al Parco un’esperienza completa e soddisfacente.
La formazione avrà inizio il 29 novembre e proseguirà fino alla primavera 2022.  All’esito del corso in ogni dipartimento a contatto con il pubblico ci sarà un referente in grado di accogliere le persone sorde. Una innovazione senza precedenti nel mondo dei Parchi italiani. Infine si aprono anche nuove prospettive occupazionali, con la selezione per l’inserimento lavorativo di persone sorde per la prossima stagione 2022, valorizzando le diverse abilità all’interno del Parco con la piena integrazione nel team di lavoro, favorendo il diversity management.
A supervisionare il percorso di formazione e integrazione sociale ci sarà Mauro Iandolo, giovane performer di lingua dei segni italiana, diventato famoso in tutta Italia nella comunità sorda per le traduzioni in LIS delle più famose canzoni italiane di interpreti come Tiziano Ferro ed Elisa. Sua l’interpretazione in LIS del brano delle Vibrazioni al Festival di Sanremo 2020.
Zoomarine, il più grande Parco marino italiano alle porte di Roma, si avvia così alla conclusione della stagione 2021. Il Parco, un meraviglioso giardino zoologico con 40 ettari di verde che ospitano oltre 400 animali di 38 differenti specie, ha dedicato quest’anno grande attenzione al tema dell’inclusione sociale, con diversi eventi sul tema dell’integrazione e della lotta alle discriminazioni che hanno visto protagonisti esponenti delle Istituzioni, del Governo e dello spettacolo come Annalisa Minetti.  Nonostante il contesto economico incerto, Zoomarine ha inoltre donato alle Onlus che operano nel sociale oltre 20mila euro, devolvendo quota parte degli incassi.

News Correlate