lunedì, 29 Novembre 2021

Convention Bureau Roma e Lazio, Meeting Industry al centro dell’attenzione dell’Assemblea dei Soci

Nei giorni scorsi si è svolta l’Assemblea dei Soci del Convention Bureau di Roma e Lazio, presso ‘Galleria del Cardinale’, meravigliosa residenza storica sede di moltissimi eventi internazionali di prestigio. L’evento, sponsorizzato da UniCredit che è partner CBReL sin dalla sua fondazione, ha visto la partecipazione dei decision makers delle 151 aziende socie e partners. L’intento del presidente Stefano Fiori e di tutto il CdA è ben chiaro sin dalle prima battute: i risultati che il CBReL ha raggiunto nei primi 4 anni di operatività fanno sì che il piano industriale dell’ente promozionale venga rispettato puntualmente. Come previsto sin dal primo giorno, i segmenti del lusso, del wedding, dell’automotive e dei grandi eventi sportivi entreranno nel raggio d’azione del Convention Bureau che, con il supporto sempre più solido della Regione Lazio (Assessore Valentina Corrado) e del Comune di Roma (neo-nominato Assessore Alessandro Onorato, presente ed intervenuto in Assemblea), ha già pianificato e messo a terra le prime operazioni in tal senso.
“Siamo ormai maturi abbastanza per poterci confrontare anche con mercati ad oggi solo sfiorati in maniera non ancora sistematica e pianificata. Il ruolo centrale del Convention Bureau deve consolidarsi anche sui settori affini alla Meeting Industry, come i grandi eventi sportivi, l’automotive, il wedding (Roma è nei sogni di chiunque voglia celebrare il proprio matrimonio in una cornice indimenticabile) e, naturalmente, l’alto di gamma. In città stanno aprendo numerosissime strutture 5 stelle e 5 stelle lusso, il che è un chiaro segnale che le multinazionali dell’ospitalità hanno individuato in Roma la meta dei turisti di fascia alta per i prossimi anni”. Ad affermarlo il presidente Fiori che segna la rotta per i prossimi 24 mesi di lavoro del CBReL.
Dopo presentazione del piano attività (re-cap 2021 e 2022), in cui già si vedono chiaramente, oltre alle consolidate attività sul congressuale e sugli eventi, operazioni commerciali verso le altre direttrici del piano di sviluppo, si è fatto riferimento a due successi strategicamente fondamentali per lo sviluppo della Destinazione Roma e Lazio come l’acquisizione (e l’ottima riuscita) del Summit G20 e l’annuncio ufficiale di IGTM Rome 2022 (International Golf Travel Market), la più importante fiera del turismo golfistico che, in vista della Ryder Cup 2023, porterà a Roma quasi mille agenti di viaggio altamente specializzati nel turismo golfistico.
Evidentemente appassionato e direttamente coinvolto, Antonio Rosati AD di EUR S.p.a. (90% MEF; 10% Roma Capitale), società proprietaria del polo congressuale dell’Eur, che presto ne acquisirà anche la gestione a seguito della fusione in corso con la controllata Roma Convention Group, ha condiviso la sua visione al termine del Summit G20 che ha visto svolgersi alla Nuvola la sessione più importante dei lavori: “Nell’ambito dell’organizzazione dei grandi eventi, i congressi restano il nostro core business societario. Le nostre Venue, La Nuvola e il Palazzo dei Congressi, che hanno ospitato il mese scorso il Vertice dei Capi di Stato e di Governo dei Paesi appartenenti al G20 – prosegue Rosati – proiettando Roma e l’Eur sulla scena internazionale, sono tornate ad essere molto richieste dal mercato nazionale e da quello internazionale. Naturalmente – conclude Rosati – i congressi si alterneranno agli eventi culturali, che supporteranno le nostre sedi per eventi e la nostra Città rendendole ancora più attrattive”.
Seguono poi i numeri dell’impatto economico e mediatico di questo evento che ha riportato Roma sulla bocca di tutto il mondo, ed a presentarli è Claudia Maria Golinelli, membro del CdA del CBReL e Vice President & Partner di ega Worldwide congresses&events che, insieme a Triumph Group, capitanata dalla Dott.ssa Maria Criscuolo, hanno gestito l’operatività del Summit. La crescita non è relativa solo alle attività ma anche alla compagine sociale che si arricchisce, nel corso del 2021 di ben 10 nuovi soci e partner, tra cui il Comune di Fiuggi, Palazzo della Fonte (medical spa di lusso completamente rinnovata), il Gran Melià Villa Agrippina, il Mama Shelter hotel, EC Target, Pstop (11 agili strutture di accoglienza turistica nel centro storico), Auditorium della Conciliazione, Auditorium del Massimo, The Hoxton Hotel, 4L Collection (catena alberghiera italiana con diverse strutture a Roma).
Roma e il Lazio sono all’inizio di una nuova ascesa: i presupposti sembrano esserci tutti e il futuro imminente è ricco di opportunità da non perdere (i Fondi Roma Caput Mundi, il PNRR, l’Expo di Dubai, la Ryder Cup 2023, il Giubileo nel 2025 e molti altri ancora).
È fondamentale avere una cabina di regia, stabile, consistente e duratura nel tempo che assicuri alla città le competenze e la spinta promo-operativa per mantenere la rotta e puntare al successo.

News Correlate