venerdì, 18 Settembre 2020

Una mappa digitale per scoprire la ciclovia Tevere, 444 km in 8 tappe

Rendere fruibile ed unire i diversi percorsi ciclabili ma di fatto anche pedonali. È l’ obiettivo della traccia integrale delle ciclovia tiberina del progetto ‘Mappatevere360’, 444 km di percorso con 280 foto sferiche dalle sorgenti fino al mare. Il progetto digitale,ideato da Federico Occhionero, riprende ed aggiorna diverse esperienze di percorsi raccolti a partire dal 2005 a cominciare dalle tracce su cartine Igm realizzate per la Discesa Internazionale del Tevere, l’evento che ogni anno, dal 1980, percorre la valle fluviale a pagaie, con bici ed a piedi.
Dall’Appennino Tosco-Romagnolo, sorgenti del monte Fumaiolo,fino al mare a Fiumicino per lo scopo prettamente cicloturistico, il percorso è stato diviso in otto tappe, già integralmente percorse, ma è possibile optare per il percorso giornaliero che si preferisce. Il tutto è presente sulla pagina web reginaciclarum.it alla voce orientamento. Ogni tappa ha una galleria fotografica con dettagli associati alla tappa, incluso il trasporto pubblico e la possibilità di scaricare la traccia. Per facilitare l’utilizzo è presente anche un video tutorial di due minuti su come utilizzare l’applicativo. Il progetto è all’interno del programma dei ‘Gatti della Regina Ciclarum’ per la realizzazione di una rotta ciclopedonale lungo il fiume.
“Il progetto è open source ed aggiornabile e sara’ quindi possibile anche aggiungere posti di ristoro ed alloggio, purtroppo scarsi lungo il fiume e spesso non adatti ad ospitare gruppi numerosi”, sottolineano gli ideatori. Il 31 ottobre 2020, all’interno del secondo forum sul Turismo fluviale sostenibile, che si terrà a Roma all’interno della cornice del Meeting ‘All routes lead to Rome’, la ‘Mappatevere360’ sarà nuovamente presentata al pubblico.

Video tutorial https://www.youtube.com/watch?v=QpEYogoD7PE

Orientamento mappe e tappe: https://www.reginaciclarum.it/wordpress/?page_id=185

 

News Correlate