226mila crocieristi in meno a Genova nel 2014

È in calo nel 2014 il traffico dei crocieristi a Genova (-225.976 passeggeri rispetto al 2013). Numeri negativi per i passeggeri in transito (-37%) a causa della diminuzione del numero di scali delle navi del gruppo Royal Caribbean e della Pullmantur. I crocieristi sono passati dai 1.050.085 nel 2013 a 824.109 nel 2014 (-21,5%).

Tra crociere e traghetti, nel 2014 si sono registrati 2.744.968 passeggeri contro i 2.899.193 del 2013, con una diminuzione del 5,3%. È quanto rivelano i dati della società Stazioni Marittime di Genova.

Più che i passeggeri home port (-12%), il calo dei crocieristi ha interessato soprattutto il numero di passeggeri in transito, passati dai 400.803 del 2013 ai 252.646 del 2014, con una diminuzione di ben 148.157 passeggeri (-37%). Il calo è dovuto ai 17 scali in meno (rispetto al 2013) effettuati da navi del gruppo Royal Caribbean e ai 31 scali in meno della Pullmantur.

Rimane maggioritaria la presenza di Msc Crociere, che nel 2014 ha portato nei terminal genovesi ben 670.370 passeggeri, confermando il suo radicamento nella città della Lanterna. Rilevante anche il traffico della M/n Ventura della P&O Cruises che ha trasportato nel 2014 circa 78.000 passeggeri. Secondo i dati nel 2014 il traffico dei traghetti ha registrato un moderato incremento di 71.751 unità (+3,9%), in controtendenza rispetto agli anni precedenti. Sono aumentati i passeggeri sulle linee con la Sardegna e con la Corsica mentre sono diminuiti verso la Sicilia. Su tutte le linee si è registrato un incremento del traffico commerciale.

Per il 2015 Stazioni Marittime prevede un contenuto incremento del traffico traghetti a fronte, invece, di una contenuta diminuzione del traffico crociere. In totale nel 2015 verranno movimentati circa 750.000 crocieristi, il 65% dei quali home port ed il restante 35% in transito.

News Correlate