mercoledì, 3 Giugno 2020
TESTMSL

Arrivati primi pazienti su nave-ospedale. Intanto Costa Luminosa sbarca equipaggio

Sono arrivati a bordo di ambulanze protette i primi 4 pazienti che trascorreranno la convalescenza in quarantena a bordo della nave-ospedale Gnv Splendid ormeggiata a Genova. Un esperimento eccezionale, pensato da Gnv e Rina in collaborazione con Asl3 e Protezione civile “che deve assolutamente funzionare”, ha detto Luigi Carlo Bottaro, dg dell’Asl3 che coordina la parte sanitaria del traghetto trasformato in un ospedale galleggiante.

Si tratta di 4 pazienti affetti da Covid-19, due uomini di 59 e 66 anni e due ragazze di 36 e 25 anni. Alloggeranno nelle cabine trasformate in stanze sul ponte 7 della nave-ospedale. Con quelli in arrivo oggi si completa il primo trasferimento di 25 pazienti che diventeranno presto un centinaio. “Possiamo ospitarne a bordo circa 350 – ha detto Bottaro – e questo ci darà la possibilità di liberare posti letto negli ospedali che sono importantissimi in questa fase. In più, i pazienti godranno del vantaggio di trovarsi in mare e poter respirare iodio e aria umida che favorisce la respirazione”. Un progetto che sarà a disposizione di altre realtà portuali, una volta terminata l’emergenza e che verrà copiato anche da altre nazioni.
Diversa la storia per Costa Luminosa, attraccata venerdì mattina al porto di Savona con passeggeri positivi al Covid-19 e sintomatici. Dopo le prime partenze, tutti passeggeri italiani accompagnati con trasfer protetti ai luoghi di residenza, sono sbarcati 199 croceristi extra europei che sono stati avviati in due strutture protette a Roma e Pisa. Con loro 228 membri dell’equipaggio destinati alle stesse strutture e altri 58 marittimi italiani che raggiungeranno le loro residenze. Costa Crociere, in collaborazione con la Farnesina, ha organizzato voli charter in partenza da Genova per i 330 marittimi filippini (partiranno da Genova il 25 marzo con destinazione Manila), per 136 marittimi indiani e per 100 marittimi indonesiani. Resteranno a bordo un centinaio di membri dell’equipaggio per gestire la nave che sarà sanificata e spostata in un’altra banchina a Savona.

News Correlate