sabato, 22 Gennaio 2022

Portofino, polemica su ordinanza per navi crociera

Per PD e Legambiente ordinanza non rispetterebbe distanze decreto salva rotte

Non piace al Pd e a Legambiente il contenuto dell’ordinanza della Capitaneria di Genova, che fissa le nuove regole all’avvicinamento delle grandi navi da crociera a Portofino. “A quanto pare – ha detto il responsabile ambiente del Partito Democratico, Ermete Realacci – in barba a quanto stabilito dal decreto salva rotte che vieta la navigazione a 2 miglia dalle aree marine protette, per salvare gli interessi delle compagnie di navigazione il Compartimento marittimo della Liguria vorrebbe consentire ancoraggio e passaggi delle navi da crociera a 500 metri dalla costa”. A tal proposito il Pd chiederà al Governo di bloccare “questo atto sconsiderato”.
Dal canto suo, Legambiente Liguria ha diffuso 2 fotografie che riprendono una nave da crociera mentre sfila vicino a terra nei pressi di San Fruttuoso di Camogli, nella riserva di Portofino. Da anni le navi da crociera fanno tappa a Portofino e a Santa Margherita Ligure e gettano le ancore vicino a terra per consentire ai turisti una visita.
L'ordinanza della Capitaneria é stata accolta da molti operatori come un giro di vite. “Segna un cambiamento molto forte – ha detto Angrisano – le navi non potranno avvicinarsi a meno di un km dal perimetro della riserva e potranno fermarsi solo in 2 aree ben definite. L'obiettivo è di salvaguardare la riserva marina senza togliere la possibilità ai turisti di visitare questi bellissimi posti”. 

News Correlate