Nelle spiagge liguri arriva SMART-Q per regolare gli accessi ai servizi

Un semaforo per tuffarsi in mare. Non è un nuovo starter per una gara di nuoto ma l’innovativa invenzione Made in Italy per regolare gli ingressi in spiaggia ai tempi del Coronavirus e tornare a godersi il mare in sicurezza.

La Liguria si prepara al primo weekend di grande riapertura e tra gli stabilimenti balneari c’è chi, oltre ad adottare le precauzioni imposte da Regione e Comuni, si sta attrezzando per garantire la massima efficienza del servizio in condizione di totale sicurezza per ospiti e personale.

È il caso di Bagni Florida, storico stabilimento di Noli in provincia di Savona, che ha già annunciato di aver adottato per questa stagione il dispositivo SMART-Q, un sistema acustico-luminoso autoalimentato per la gestione delle code. Come un piccolo semaforo dotato di luce verde e rossa, fornirà un’indicazione a chi si trova in attesa sulla possibilità di accedere o meno alla spiaggia e ai suoi servizi, considerando il numero di persone che sono già presenti. Il dispositivo è regolato tramite controllo a distanza con la possibilità anche di rilevare il volume di affluenza.

“Siamo pronti per partire anche se questa sarà una stagione diversa dalle altre – dice Alberto Maria dei Bagni Florida – In queste settimane ci siamo organizzati per una gestione snella ed efficiente nel rispetto delle nuove norme. SMART– Q ci è sembrata la soluzione funzionale per regolare il flusso di persone che transiterà nel nostro stabilimento. Avremo infatti un unico accesso alla spiaggia controllato grazie a SMART-Q, abbiamo assunto un bagnino che, dedicandosi al 100% ai nostri clienti in spiaggia, si occuperà di azionare il dispositivo e vigilare per evitare assembramenti, garantendo così un flusso ordinato. Abbiamo inoltre creato una app per gestire a distanza le prenotazioni di tutti i nostri servizi tramite QR code, per evitare il generarsi di code alla reception, al bar, al ristorante e agli ombrelloni”.

“Le restrizioni dovute alle disposizioni di legge per il contenimento del COVID-19 stanno complicando il lavoro di molti esercenti che si trovano a dover vigilare attentamente sui flussi d’ingresso mentre stanno svolgendo la propria attività lavorativa – dice Fabio Salomone, DG di Sirena S.p.A. – Nel progettare SMART-Q è a loro che abbiamo pensato, la semplicità di funzionamento e gestione, oltre al costo contenuto, sono i punti di forza di uno strumento che può diventare una soluzione immediata ad un problema più che mai attuale. SMART-Q è utilizzabile al mare ma anche in realtà cittadine, quali supermercati, bar, negozi, farmacie e uffici con accesso al pubblico”. www.sirena.it

News Correlate