lunedì, 21 Settembre 2020

ACI assegna ‘Airport health accreditation’ agli scali milanesi

Gli aeroporti di Milano hanno ottenuto la certificazione Airport Health Accreditation, rilasciata da Airports Council International, l’associazione che rappresenta gli aeroporti nel mondo. La certificazione – viene spiegato da Sea, società che gestisce gli aeroporti milanesi – attesta come entrambi gli scali offrano ai passeggeri un’esperienza di viaggio sicura. I protocolli e le misure adottate a Linate e a Malpensa, elaborati in collaborazione con EY-Advisory e con il Gruppo San Donato, in conformità con le migliori case histories internazionali e alle linee guida redatte dal Comitato Scientifico GSD e Università Vita-Salute San Raffaele, sono all’avanguardia – si legge ancora nella nota di Sea – nelle procedure di contenimento alla diffusione dei virus.
Sin dall’inizio della pandemia sono stati installati i termoscanner per la rilevazione della temperatura e installati circa 500 dispenser di gel disinfettanti per le mani. Nel rispetto della distanza fisica di almeno un metro è stata ideata una segnaletica che accompagna i passeggeri dall’entrata fino all’imbarco, e anche sulle sedute si è applicato il distanziamento con l’utilizzo di cinghie elastiche. La nuova certificazione, che si aggiunge a quella ottenuta a inizio agosto, ‘Hygiene Synopsis’ rilasciata da TUV SUD, “riconosce l’impegno per la salute e le efficaci misure di sicurezza introdotte dagli aeroporti di Milano”.

News Correlate