sabato, 26 Settembre 2020

Una joint venture per gestire l’aeroporto ‘Gabriele D’Annunzio’

Un accordo, riguardante la futura gestione dell’aeroporto Gabriele D’Annunzio di Brescia Montichiari, è stato sottoscritto da Save, Aeroporto Catullo di Verona Villafranca e Aeroporto Brescia e Montichiari (Abem). Lo scalo sarà gestito attraverso una joint venture con Abem al 20% e Catullo all’80%. Catullo avrà la gestione dell’aeroporto e nominerà l’amministratore delegato della joint venture. Save, la società che gestisce gli scali di Venezia e Treviso, è socio di Catullo con il 40%, mentre varie istituzioni del territorio detengono le quote restanti.  

L’aeroporto D’annunzio ha una pista di 2.990 metri e piazzali per la sosta adatti a ospitare contemporaneamente cinque aeromobili di grandi dimensioni. Dispone di un terminal passeggeri di 7.500 mq di superficie, con una capacità annua di 1,5 milioni di passeggeri. Inoltre ha aree adibite a magazzini merci per 10mila mq con una capacità di oltre 100mila tonnellate.

News Correlate