TESTMSL

Federalberghi incontra Sala, perdita per 3mln al giorno per hotel

Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha incontrato il presidente di Federalberghi Milano, Maurizio Naro, per un confronto sulla crisi anche economica che la categoria sta attraversando per l’emergenza del Coronavirus. All’incontro ha preso parte anche l’assessore al Lavoro a attività produttive Cristina Tajani. Il sindaco si è impegnato, come spiega una nota di Confcommercio Milano ad avere “una attenzione primaria, nelle richieste da presentare al Governo per il sostegno del turismo milanese alle prese con l’emergenza Coronavirus e un forte contrasto all’illegalità del turismo in appartamento”.

Secondo i dati l’occupazione delle camere è crollata dall’abituale 85% medio nei giorni da lunedì a giovedì‬all’attuale 10%, che vuol dire circa 25.000 camere al giorno di differenza rispetto ad una settimana normale, con una perdita giornaliera di oltre 3.000.000 di euro per il solo ricavo camere. “Le nostre aziende sono in ginocchio – ha detto Naro – stiamo ricevendo solo cancellazioni e ogni giorno è sempre peggio. Forse riusciremo a sopportare ancora qualche giorno di questa bufera, ma, se le condizioni restrittive e il blocco dei viaggi di lavoro persisterà, si metteranno a rischio innumerevoli posti di lavori e l’esistenza stessa di numerose attività. Sicuramente faremo la nostra parte, come sempre, nell’aiutare Milano a ripartire modulando responsabilmente, come ci ha chiesto il sindaco Sala, l’offerta tariffaria a sostegno degli eventi fieristici riposizionati nel calendario, a partire dal Salone del Mobile”, ha concluso.
La categoria ha chiesto al sindaco un impegno per contrastare le illegalità del turismo in appartamento: “va imposto ai portali di cancellare le inserzioni che non rispecchiano la normativa regionale ed occorre avviare un’azione di controllo efficace”.

News Correlate