giovedì, 23 Settembre 2021

Il mondo a tavola per celebrare il tortellino

Il 17 giugno ci saranno anche delegazioni, paganti, provenienti dalla Corea del Sud e dall'Australia a celebrare il tortellino di Valeggio sul Mincio.  L'Onu gastronomico che da 21 anni attira a Borghetto, già premiato come miglior borgo d'Italia, migliaia di commensali, nel 2014 pianterà nuove bandiere sul ponte che da oltre sei secoli aggancia le due sponde valligiane sul Mincio. Da due decenni il ponte ritorna agli antichi fasti grazie agli imprenditori dell'Assoristoratori di Valeggio autori e interpreti della cena all'aperto per circa 3500 persone che celebra il tortellino legato da queste parti alla leggenda del 'Nodo d'Amore'.  
A Valeggio il tortellino nasce da storia trecentesca legata all'amore contrastato tra un capitano delle truppe viscontee, Malco, e una ninfa del Mincio, Silvia. Per sfuggire ai malvagi i due trovano rifugio nella acque del fiume lasciando in ricordo un fazzoletto di seta intrecciata a forma di tortellino chiamato da allora ‘Nodo d'Amore’.  L'edizione 2014 proporrà 'Il tesoro di Malco' un tortello di asparagi e ricotta. Il piatto ricordo celebrativo della serata quest'anno porta la firma del fumettista veronese Milo Manara, a cui è stato recentemente assegnato in California l'Oscar del disegno. Proprio Manara sarà il destinatario di uno degli annuali riconoscimenti 'Nodo d'Amore' assegnati inoltre all'Estate Teatrale Veronese, nelle mani del direttore artistico Paolo Savorelli e al regista e già sovrintendente dell'ente lirico Arena di Verona Renzo Giacchieri. 

News Correlate