giovedì, 24 Settembre 2020

Fiumicino torna pulito, trovata intesa con addetti

I 68 dipendenti saranno assunti da subito dopo giorni di disagi per passeggeri e compagnie

Dopo ore e dopo aver raggiunto "lo stato di indecenza" sul fronte della pulizia con cartacce, bottigliette e rifiuti di ogni genere che straripavano dai contenitori, è stato trovato l'accordo tra i vertici di Fiumicino e gli addetti alla pulizia. I 68 lavoratori dei carrellini e delle pulizie, in agitazione da giorni, hanno vinto la loro battaglia e hanno salutato con applausi e abbracci l'esito dell'incontro in prefettura a Roma che ha sancito la loro assunzione a tempo indeterminato. 
Da subito lavoreranno per le società Ati Snam Lazio Sud-Linda e Dea Servizi Srl con un contratto a 6 ore giornaliere che, stando a quanto riferito da Adr, passeranno ad 8 in un secondo momento.
Ma lo scalo romano in questi ultimi giorni ha patito fortemente sul fronte pulizia. E non sono mancate le lamentele di turisti e passeggeri. A fotografare le condizioni in cui versava l'aeroporto, è stata proprio la società di gestione, Aeroporti di Roma, che in una nota ha parlato di "Leonardo da Vinci in stato di indecenza" tale da "impedirne la fruibilità", poiché "gli impegni presi dalle organizzazioni sindacali sono stati disattesi".      

 

News Correlate