venerdì, 28 febbraio 2020

Agente di viaggio si suicida nel suo negozio di Savona

Si è suicidata per la crisi Sara Siter, 43 anni, titolare dell’agenzia di viaggi Kiss & Fly di Savona. La donna ha aperto per l’ultima volta il suo ufficio, nel pomeriggio di venerdì 2 gennaio, ha preso carta e penna ed ha scritto il suo ultimo messaggio alla madre, al fratello, ai familiari. Poi è andata sul retro e si è impiccata con una sciarpa in bagno. La tragedia è stata scoperta dal fratello e dalla mamma che è stata colta da un malore e per assisterla è stato necessario l’intervento della Croce Rossa di Savona. Per gli inquirenti non vi sarebbero dubbi. La porta del bagno era chiusa dall’interno e dal messaggio lasciato ai familiari emergerebbe, stando a quanto trapelato, tutta la preoccupazione della donna per la crisi che ha investito il suo settore.

“Un’altra vittima che pesa sulla coscienza dei nostri politici maledetti (almeno una buona parte…) che stanno facendo affondare il settore del turismo… E affondare l’Italia intera! Ringraziamo ancora una volta chi si rende complice di questa mattanza” scrive Bruno Alegi, titolare di TODRA Tour Operator, in una lettera inviata al presidente Fiavet Nazionale e i presidenti Fiavet regionali.

 

News Correlate